Giardino privato, Arabia Saudita │ private garden, Kingdom of Saudi Arabia

Giardino di delizia a Riyadh per un Cliente privato                                    jump to English text

Location: Riyadh, Kingdom of Saudi Arabia (KSA)
Site area: 8.000 m2
Year: 2009-2011 (design), 2010-2012 (construction)


Concept

Un giardino nelle condizioni estreme del deserto della valle in cui sorge Riyadh, capitale dell’Arabia Saudita. Un giardino ispirato alla tradizione formale italiana. Da costruire con materiali e manodopera (e vegetazione, certo) rigorosamente locali, attorno a una residenza in costruzione destinata al tempo libero di una famiglia saudita.

La richiesta comprendeva la realizzazione di spazi aperti, collegati e allo stesso tempo separati fra loro per consentire di modularne la fruizione, e un uso scenografico ma ragionato della risorsa più importante: l’acqua.


Detail

KSA rocks

 

L’uso della roccia si è ispirato ai monoliti plasmati dal vento e ai menhir.

Quello dell’acqua, in cima alle richieste del Cliente, ha ripreso la sua presenza perlopiù stagionale o in episodi eccezionali, portando alla realizzazione di un bacino a riempimento regolabile in base alle esigenze dell’ospite. Ciò ha consentito di contenere lo spreco di una risorsa essenziale e i costi relativi alla manutenzione. KSA sketch 03

 

Valerio Cozzi - Riyadh - 006

 

Il progetto ha risposto alla richiesta di articolare l’area in una molteplicità di ambienti per l’ospitalità e il relax combinando in modi sempre nuovi i due elementi di partenza, pietra e acqua, con l’aggiunta di pergole e strutture ombreggianti in legno -un’altra risorsa preziosa, nella regione.

 

Valerio Cozzi - Riyadh - 012

 

L’impiego ragionato della vegetazione raccorda e differenzia gli ambienti, con prati, siepi regolari e alberi locali potati sul modello del cipresso nelle zone di rappresentanza, chiome fitte a protezione della privacy e fioriture sgargianti in quelle più vicine alla residenza privata.

 

 


Questo slideshow richiede JavaScript.


 

A garden in the extreme conditions of the desert valley of Riyadh, capital of the Kingdom of Saudi Arabia. A project combining formal Italian garden and strictly local materials, vegetation and manpower, built around a residence for the free time of a Saudi family.

The request was to create open spaces, connected and at the same time separated from each other to allow contemporary private and shared use, and a scenographic but reasoned use of the most important resource: water.

The use of rock has been inspired by the monoliths shaped by the wind and the menhirs.

Similarly, water design has took as a model the presence in the Region of the resource, mostly seasonal or appearing during exceptional episodes, thus leading to the creation of a basin with adjustable filling according to the needs of the Guest. This made it possible to reduce water waste and maintenance costs.

The project has answered to the request to articulate the area in a multiplicity of environments for hospitality and relaxation, combining creatively the two starting elements, stone and water, with the addition of pergolas and shading structures made of wood – another precious resource in the Region.

Vegetation connects and differentiates the environments, with lawns, regular hedges and local trees pruned on the model of the Tuscan cypress in the formal, public areas and thick foliage to protect privacy and bright blooms in those pertaining to the private residence.