Un piccolo cavedio, 36 m2. Un giardino da vedere. Un giardino all’improvviso fatto di piante d’ombra, pietra e metallo.
Tra le felci sempreverdi spicca un uovo deposto forse tra il Triassico Superiore e il Cretaceo… nessuno può saperlo, al guscio e al suo contenuto si sono sostituite nel tempo lamine d’acciaio basso legato, il “famigerato” acciaio cor-ten.
Sarà forse quel po’ di rame e di nichel a renderlo tanto speciale? O la geometria pura dell’ovolo dato l’asse minore?
Sicuramente disegnarlo è stato bello, e altrettanto bello realizzarlo con la ditta FUSARO MARIO s.r.l.

Questo slideshow richiede JavaScript.