La soddisfazione del docente è tutta negli allievi. Le normali giornate di lavoro – se mai sono esistite – ammorbano i pensieri migliori. Quando trovi soddisfazione nel loro lavoro sei contento. Quando trovi soddisfazione nel lavoro altrui è bellissimo. E mi capita, spesso. Questa volta alla Mostra mercato Ninfeamus, presso la Villa Litta di Lainate (MI). Partecipavano al concorso per progettisti del verde “Il Giardino ritrovato” ben quattro gruppi formati da miei ex studenti del Master di Progettazione e Conservazione del Giardino e del Paesaggio della Fondazione Minoprio. Si sono distinti per inventiva, abilità costruttiva e dedizione. Il concorso è stato vinto da Paola Calandri, Carlotta Fenini e Chiara Limongelli che hanno centrato il tema allestendo uno spazio ben composto, ben costruito con accurate scelte botaniche. Un vero team che ha interpretato il ruolo del giardiniere che sa coltivare la terra. Ricche e ben fatte anche le installazioni di Ilenia Contini e Elena Cunico; di Manuel Muñoz Segura; di Silvia Canali e Andrea Cattaneo. Ogni tanto una soddisfazione così mi fa bene!

 

La petit maison di Manuel Munoz
La petit maison di Manuel Munoz
L'installazione di Ilenia Contini e Elena Cunico
L’installazione di Ilenia Contini e Elena Cunico
Tracce da seguire nell'installazione di Silvia Canali e Andrea Cattaneo
Tracce da seguire nell’installazione di Silvia Canali e Andrea Cattaneo
L'installazione vincitrice di Paola Calandri, Carlotta Fenini e Chiara Limongelli
L’installazione vincitrice di Paola Calandri, Carlotta Fenini e Chiara Limongelli

3 thoughts on “ Che soddisfazione! ”

  1. La mia impressione è che tutti e quattro i gruppi avessero proprio una marcia in più: ciascuno ha cercato di costruire qualcosa che andasse oltre la semplice esposizione di piante, oltre la volontà di colpire lo spettatore. Ciascuno ha offerto, a modo proprio, una rilettura del tema, dimostrando la volontà di mettersi davvero in gioco. Bra-vo, bra-vi!

I commenti sono chiusi.